Madonna a Medjugorje

Madonna a Medjugorje, inserito originariamente da adolfo.trinca.

Madonna a Medjugorje

da Wikipedia

Međugorje (ˈmɛdʑu.ɡɔːrjɛ), traslitterato anche Medjugorje, è un piccola frazione del comune di Čitluk, oggi facente parte del cantone della Erzegovina-Narenta, della Federazione di Bosnia-Erzegovina, in Bosnia-Erzegovina.

Il paese è la frazione principale di una parrocchia formata da cinque villaggi: Međugorje, Bijakovići, Vionica, Miletina e Šurmanci, con popolazione a maggioranza croata, ed è situato alla base di due colline, il Križevac e il Podbrdo (il nome Međugorje significa proprio “fra i monti”).

È conosciuta nel mondo perché, dal 24 giugno 1981, sei ragazzi (che allora avevano tra 10 e 16 anni, oggi sono tutti adulti, padri e madri di famiglia) affermano di ricevere apparizioni della Vergine Maria, che si presenterebbe con il titolo di Regina della Pace, “Kraljica Mira“. Per questo motivo Medjugorje è divenuta meta di numerosi pellegrinaggi.

Quello che posso dire io conta poco ma la sensazione di devozione che quella gente mostra è favoloso. La loro fede, giusta o sbagliata che sia a vostro parere è assoluta. Loro CREDONO…come noi crediamo che domani mattina ci alzeremo o che sorgerà sicuramente il sole!

Siamo partiti in 5, io, Adriano, Deborah, Daniela e Padre Dragan. Quest’ultimo nativo del loco. Abbiamo parlato con lui e con le altre persone non solo di apparizioni e di “religione” ma di guerra di regime e di fame !

Abbiamo pregato pellegrinato e magnato ^_^

Abbiamo conosciuto Vicka, una delle veggenti. Affascinante. Fede pura e carisma da vendere. Siamo stati in un orfanotrofio con più di 100 bambini “ospiti” e ci hanno spiegato cosa fanno e perchè. Molti hanno perso i genitori per la guerra altri ne hanno perso uno e l’altro non può tenerli e cosi via. A me frega poco se credete o meno nelle apparizioni della Madonna…non è quello il miracolo di Medjugorie. Secondo me il vero miracolo è quello che la Madonna o Super Pippo, se preferite, ha fatto nascere in quei luoghi. Abbiamo visto comunità di ex tossici dove ognuno di loro aveva assegnato un angelo custode per i primi periodi di permanenza (nulla di mistico sono solo persone che li accompagnano ovunque per i primi mesi).

Abbiamo cenato a casa della mamma di Padre Dragan e vissuto la loro vità per soli 4 miseri giorni ma non dimenticherò mai l’aria che si respirava.

Ho visto un tramonto dove la luna sorgeva mentre il sole calava. Sembravano volersi salutare. Arcobaleno, statue che perdono liquidi strani e altre che mi invogliano a fargli foto con la corone solare…che vi devo dire?!

A me me paice!

Autore: adolfo

Nato sulla terra e residente sulle nuvole.

12 pensieri riguardo “Madonna a Medjugorje”

  1. Adolfo, credo che tu abbia scritto delle parole bellissime…
    Ovviamente la foto qui sopra la faccio mia! :-D

  2. Silvio, riesci a scaricarla? Credo che nella attuale risoluzione tu possa. Ovviamente questo mio scritto vale come autorizzazione per te ad usarla come meglio credi. Gli altri che chiedano!

  3. Adolfo ! grazie per aver catturato per noi il momento magico di un incontro, condensato nell’immagine straordinaria e meravigliosa che avevo già visto : ero con voi- spiritualmente – ho partecipato intensamente anche attraverso quelle poche parole dell’ sms di Adriano dove eravati “presenti” in me tutti – e mi ritrovo tra voi nella tua cronaca, coraggiosamente scherzosa (e volutamente scremata delle emozioni più profonde che sedimenteranno nella tua anima: avete incontrato Vicka !) che lascia trasparire tra le righe quell’inondazione di luce che ci riporta nelle nostre vite in qualche modo – comunque – trasformati.
    E con il desiderio e il segreto impegno di voler ripetere questa esperienza.

  4. Vai tranquillo, la utilizzerò per qualche articolo che dovrò vare in futuro sull’altro sito. Grazie mille amicone!

  5. Ciao Foffo, bellissimo questo intervento mi fa venire in mente una cosa:
    Riporto una nota che avevo già scritto, qui mi sembra che abbia più senso…
    Pensavo alla ipocrisia ed assurdità che è elemento comuni nei governanti di tutti i paesi.
    Leggete questo articolo e poi

    http://www.nigrizia.it/doc.asp?ID=11683&IDCategoria=110

    riflettiamo sul fatto che il nostro governo si è indignato, impegnato per poter intervenire in una questione che in realtà non li riguardava, mi riferisco a tutto ciò che è accaduto prima che Eluana si sia spenta. In questo caso non voglio neanche permettermi di entrare nel merito morale della questione ma l’unica cosa che voglio mettere in luce è la totale mancanza di interesse per la questione da parte di tutti gli uomini politici, compresi coloro che militano in Vaticano, e l’utilizzo scabroso e scaltro che ne hanno fatto per gestire i loro propri interessi.

    Ognuno ha le proprie idee, ma per farsi un’idea bisogna informarsi

  6. Interessante lettura. Che noi siamo sudditi dell’America e cosa nota. No per nulla si possono permettere di uccidere civili Italiani senza di fatto pagarne le consegenze. Mi riferisco ad esempio alla strage del Cermis, tragica “collisione” fra un caccia americano, con base ad Aviano, ed una funivia con 21 persone (tutte morte). La storia se la ricordate è qualche anno .

  7. Aggiungo l’elenco delle vittime:

    Hadewich Antonissen (24, Vechelderzande), belga
    Stefan Bekaert (28, Leuven), belga
    Dieter Frank Blumenfeld (47, Burgstädt), tedesco
    Rose-Marie Eyskens (24, Kalmthout), belga
    Danielle Groenleer (20, Apeldoorn), olandese
    Michael Pötschke (28, Burgstädt), tedesco
    Egon Uwe Renkewitz (47, Burgstädt), tedesco
    Marina Mandy Renkewitz (24, Burgstädt), tedesca
    Maria Steiner-Stampfl (61, Bressanone), italiana
    Ewa Strzelczyk (37, Gliwice), polacca
    Philip Strzelczyk (14, Gliwice), polacco
    Annelie (Wessig) Urban (41, Burgstädt), tedesca
    Harald Urban (41, Burgstädt), tedesco
    Sebastian Van den Heede (27, Brugge), belga
    Marcello Vanzo (56, Cavalese) manovratore della Cabina in discesa, italiano
    Stefaan Vermander (27, Assebroek), belga
    Anton Voglsang (35, Vienna), austriaco
    Sonja Weinhofer (22, nata a Monaco domiciliata a Vienna), austriaca
    Jürgen Wunderlich (44, Burgstädt), tedesco
    Edeltraud Zanon-Werth (56, nata Innsbruck residente a Bressanone), italiana.

    L’elenco è rpeso dal sito http://www.valdifiemme.it

  8. Bravo Silvio hai colto nel segno, è veramente un posto unico, che ci crediamo oppure no la serenità che ci resta nel’animo al ritorno è qualche cosa che non ha nome, ma ognuno di noi sa cosa ha trovato e che forse aveva perso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *