MAC o PC: molta sorpresa e piccolo sfogo

mediaworl_dv8
Ho comperato un Hp Pavillion DV8 (spero che quanto cliccherete sia ancora disponibile) pagato 1399 euro.
Andate sul sito HP a vederne le caratteristiche hw e software vene prego; vi dico soltanto che ho il lettore di impronte digitali da usare per accedere il pc ed il sobwoofer.
Non sono pazzo, uso il tizio per lavoro ed avevo bisogno di trasportabilità e di molta, molta potenza (uso pesante di Photoshop ed altre amenità grafiche) ecco dunque la giustificazione per l’acquisto di un mostro coi cingoli.
Molti mi hanno preso per pazzo dicendo che a quel prezzo avrei preso un Mac.
Bene, io prima di spendere uno stipendio alto di un’operaio iper qualificato sono andato a fare ANCHE un preventivo per il Mac, eccome se ci sono andato, non butto soldi perché devo difendere l’una o l’altra fazione!
Mi sono chiesto: per una macchina Mac di uguali caratteristiche quanto avrei dovuto spendere? Fra me e me ho almeno un buon 20% cento in più.
Poi sono andato sull’Apple Store ….. 2538 euro !!!
Avrei dovuto pagare più mille auro un sistema operativo basato su Linux?!
E poi a parità di processore accontentarmi di 2 Gbyte di RAM in meno, un monitor da 17 invece che da 18,4, una scheda video (la stessa) da 512 Mega invece che da 1Gbyte ed un solo disco da 500 Gbyte invece che 2 ?!
Io penso questo a sto punto di Apple: l’unica cosa che fa andare avanti (per quanto mi riguarda) i Mac è l’assenza di un Photoshop per Linux (non cominciate con Gimp perché non è la stessa cosa almeno se volete stampare e lavorare con immagini a più di 8bit e cioè in maniera professionale) e della convinzione di molti che un sistema operativo possa costare 1100 euro!
E non rompete con l’affidabilità, ho un Think Pad con Pentium 90 e 16 mega di RAM della IBM che gira dal 1994 e lo usa mia nipote dall’eta di 5 anni (immaginate che gli ha potuto fare!!)
Adesso vi prego, convincetemi che ho buttato dei soldi perché proprio non ci arrivo da solo! Anzi, perché non organizziamo una comparativa?? Fatevi sotto!

Autore: adolfo

Nato sulla terra e residente sulle nuvole.

49 pensieri riguardo “MAC o PC: molta sorpresa e piccolo sfogo”

  1. mah… la apple si fa pagare e questo è un dato di fatto, io per lavoro lo uso da anni, ma non mi pare che le caratteristiche siano fedeli.
    mi spiego, 2g di ram su mac non sono equiparabili alle stesse su pc, il macosx le sfrutta meglio (sto parlano rispetto a windows ovviamente)
    linux è un discorso a parte, ma oltre il design si paga il fatto che è un carrarmato, non ha quasi mai problemi ed è più affidabile sia come sistema operativo che come hardware. il punto di forza è proprio la stabilità dovuta al fatto che non è assemblato con componenti vari a discrezione dei vari produttori, ma esce tutto da casa apple.
    il costo è superiore, ma per quanto tempo lo userai? io oltre al mac pro ho un g4 prima edizione e viaggia ancora bene, solitamente invece la durata di un pc per un professionista è di circa 2-3 anni.
    punti di vista, nulla più…

  2. Provato or ora in pausa pranzo al lavoro.
    Non e’ facile il primo al primo approccio, anche perche’ la “vera” documentazione e’ un po scarsina in inglese, ed il francese io nun lu saccio :)

    Ho testato due monitor, uno classico da ufficio ed uno con i colori completamente sballati, il programma mi ha cosi’ creato i due grafici visualizzando anche gli offset dei vertici dal triangolo di riferimento (che devo ancora capire che cosa indichi esattamente).
    Stasera lo provero’ sui miei due monitor e vi faro’ sapere.

    Grazie ancora per il programmino


  3. Na2GuL:

    MITTICO!
    Martedi’ mi faccio ridare lo spyder e lo provo.
    Nel frattempo, buon anno a te e a tutti i tuoi lettori.

    Ma figurati, anzi che ne dici di prestarmelo senza che lo ricompro anche io ;-)

  4. MITTICO!
    Martedi’ mi faccio ridare lo spyder e lo provo.
    Nel frattempo, buon anno a te e a tutti i tuoi lettori.

  5. Esatto, pero’ avendo gia’ uno Spyder3 cercavo magari un’utility di terze parti per fare lo stesso, per pura curiosita’, per verificare anche la bonta’ del vecchio crt22′ (sperando che duri per altri 10 anni) :)


  6. Na2GuL:

    Esatto, pero’ avendo gia’ uno Spyder3 cercavo magari un’utility di terze parti per fare lo stesso, per pura curiosita’, per verificare anche la bonta’ del vecchio crt22′ (sperando che duri per altri 10 anni) :)

    Se ho tempo vedo di scovare una cosa che possa esserti utile.


  7. Na2GuL:

    Io ho un portatile con il monitor FullRGB (a quanto dichiarato dalla casa, e anche dal sovraprezzo…)

    Una cosa che mi son sempre chiesto, essendo in possesso di un calibratore tipo spyder, esiste un software per determinare la gamma cromatica del monitor? Magari che sviluppi un grafico tipo:
    http://help.adobe.com/it_IT/Illustrator/13.0/images/cl_04.png

    Dai una letta qui
    http://www.photorevolt.com/articoli/94/
    una prova fatta dall’amici Stefano di Photorevolt. Sembra interessante…mi toccherà prenderlo un’aggeggio del genere.

  8. leggesi precedentemente mac book pro. erano due portatili, uno quello più sfigato di plastica comprato da auchan era il mio.

  9. mi sono divertito più di una volta a misurare il tempo di apertura di 30 files (o file) mi dicono che il plurale in italiano delle parole inglesi non si usa, in TIF su photoshop, e poi ho invitato possessori di Mac a fare lo stesso. Fino a un anno e mezzo fa il mio pc assemblato è sempre stato più veloce. Molti erano increduli, mi dicevano che era normale perché il loro Mac aveva meno RAM e dovevano implementarli ecc. ecc.
    Altri dicono che col Mac tieni aperti 5 applicativi contemporaneamente, mentre il pc si blocca.
    Non saprei dirlo, può darsi, ma non capisco a cosa serva fare 5 lavori contemporaneamente. Mi pagano per farne uno bene.
    Il fotografo.
    Altra storia è quando vano a consegnare i lavori, nele fondazioni, presso archivi, multinazionali ecc.
    Che nella sezione comunicazione c’è sempre qualcuno col Mac pronto a prendersi il mio dischetto e valutare le foto.
    Non riescono quasi mai ad aprie le cartelle coi tif. oppure ci mettono una vita.
    Computer che a dispetto di quanto dicono, nonostante il loro costo invecchiano velocemente, tante volte senza la possibilità di operare un upgrade.

    Ho lavorato per un calendario per una nota marca di caffè, circa tre anni fa, in studio avevamo due portatili, un packard bell neanche pentium, ma amd Xp2600 con un giga di ram (570 euro) di plastica e un mac pro di quelli tutto alluminio con il monitor da paura (2500 euri fumanti).
    Bene, in camera raw convertivano i raw in tif con la stessa velocità (sei secondi circa a file).

    queste ed altre decine di situazioni che posso elencare senza essere smentito.


  10. Giulio Riotta:

    Sul Web non trovo nulla, ma se parliamo di grafica e fotografia, oltre alla velocità di elaborazione mi preoccuperei soprattutto della gamma dinamica dello schermo. Il 90% delle volte detesto i Mac-Maniaci per le loro giustificazioni/motivazioni scarse dettate da pura ignoranza informatica, MA gli schermi per Mac sono davvero superiori rispetto alla media degli altri Notebook.
    Anche io mi sono rivolto alla Apple, proprio per questo ultimo motivo. Detestavo dovere aspettare di tornare a casa per lavorare le fotografie sul monitor desktop.
    Come la mettiamo?

    Pieno supporto dell’sRGB, il chè mi basta ed avanza ;-)
    L’espetto monitor è stato un punto fondamentale per la scelta di questo portatile. A casa ho poi un 24 pollici a tubo catodico della HP che anch’esso supporta sRGB ed ancora è ottimo e comunque la mia idea era di prendere a parte un monitor LaCie che mi rimanga al di la del sistema in uso.

  11. si è vero gli schermi mac sono senza dubbio migliori.
    di certo non te li regalano se pensi a quanto costano.
    Per riprendere il discorso della velocità un mio assistente ha appena acquistato un portatile da 800 euro, che converte un raw in meno di un secondo ed apre su Camera raw CS5 un matrimonio completo di 600 immagini. Lo schermo l’ho calibrato io, lui non aveva lo spider pro, ed è più che dignitoso.
    Non trovi nei mac qualcosa di simile.
    Anche se lo ripeto, a livello assoluto sono migliori.

    Ieri mi hanno detto che è impossibile caricare su nu I phone dei file mp3 scaricati dalal rete, non so se è vero, supporta solo certi tipi di mp3, mi sembra strano, ma se questo fosse confermato la cosa mi lascia perplesso. Come quella dell’assenza di presa usb dall’i pad, volevo far vedere le foto delle vacanze ad un mio cliente, le avevo nella chiavetta. ma l’ipad ga tutto, wirelwss di ogni tipo, ma non la presa usb, defibnita da lui (cavernicola).

    sarà pure cavernicla, ma è comodissima.


  12. Giulio Riotta:

    Sul Web non trovo nulla, ma se parliamo di grafica e fotografia, oltre alla velocità di elaborazione mi preoccuperei soprattutto della gamma dinamica dello schermo. Il 90% delle volte detesto i Mac-Maniaci per le loro giustificazioni/motivazioni scarse dettate da pura ignoranza informatica, MA gli schermi per Mac sono davvero superiori rispetto alla media degli altri Notebook.
    Anche io mi sono rivolto alla Apple, proprio per questo ultimo motivo. Detestavo dovere aspettare di tornare a casa per lavorare le fotografie sul monitor desktop.
    Come la mettiamo?

    occhio: http://www.hwupgrade.it/news/apple/apple-accusata-di-pubblicita-ingannevole_21242-20.html

    By(t)e

  13. Sul Web non trovo nulla, ma se parliamo di grafica e fotografia, oltre alla velocità di elaborazione mi preoccuperei soprattutto della gamma dinamica dello schermo. Il 90% delle volte detesto i Mac-Maniaci per le loro giustificazioni/motivazioni scarse dettate da pura ignoranza informatica, MA gli schermi per Mac sono davvero superiori rispetto alla media degli altri Notebook.
    Anche io mi sono rivolto alla Apple, proprio per questo ultimo motivo. Detestavo dovere aspettare di tornare a casa per lavorare le fotografie sul monitor desktop.
    Come la mettiamo?


  14. Na2GuL:

    La disputa si sta facendo pericolosa, la “guerra” mac/win/linux e’ una guerra senza vinti ne’ vincitori, e ognuno potrebbe prendere esempi della propria esperienza per giustificare una soluzione piuttosto che un’altra.
    Un po’ come la discussione nikon/canon.
    Alla fine e’ l’utente che deve trovare la soluzione a lui piu’ congeniale.
    Di mio posso dire che dell’apple mi sta sulle scatole la loro politica commerciale, troppo aggressiva, troppo propensa a brevettare qualsiasi minchiata, troppo chiusa.
    E poi la comunita’ Apple, la Nuova comunita’ apple, quella nata con le figherie del cellofoni, utenti con paraocchi che giustificano qualsiasi scelta di Jobs, anche quando va contro la loro liberta’ di utilizzo. Rispettavo i vecchi utenti Mac, avevano fatto una scelta consapevole pur non condividendo le scelte dell’apple, ma il mac a loro piaceva e lo usavano con soddisfazione. Ora invece non sopporto chi mi viene a chiedere cosa ho nell’ipad… ipad??? Ciccio, questo lettore mp3 e’ piu’ vecchio del tuo ipad, se tu hai seguito la moda dell’apple io il lettore ce l’avevo anni prima che uscissero gli ipad, quindi me lo chiami “lettore mp3″ e non ipad.
    Questo mi fa schifo della moderna Apple, e’ diventata una societa’ superficiale, che segue la corrente della moda per proporre i propri prodotti.

    Andate a chiedere ai vecchi utenti mac, aziendali, se sono contenti che l’apple abbia messo sold out gli Xserve. All’apple oramai la clientela business non interessa piu’, troppo poco margine di guadagno. Se fossi un tente mac (utente serio, di quelli che ci lavorano col il mac) mi sentirei abbandonato e preoccupato per il prossimo fututo.

    Scusate lo sfogo.
    Buon natale a tutti, che siate dei pinguini, dei diavoletti, delle mele o delle semplici bandiere.

    Grazie anche a te dello sfogo, sono sicuro che prima o poi arriverà il terzo inccomodo, forse Chrome OS, chissà?!


  15. digeiset:

    Sono anni che vinco scommesse coi miei pc rispetto ai mac.
    i mac sono meglio in tante cose, design, qualità costruttiva, non hanno problemi di virus, non si riempiono di schifezze, alla lunga girano meglio anche se sei uno smanettone. Molti sono obbligati a formatatre ogni tanto i pc, coi mac non succede,
    e poi si bloccano di meno.
    ma se hai una work station come la mia, dove non vai su internet, hai istallati oslo i programmi che ti serovno veramente e usi il pc solo per lavoro, hai uno strumento che paghi un terzo a pari velocità.
    ma oggettivamente lo devi trattare bene. come uno strumento di lavoro.
    mentre con un mac ci fai quello che vuoi e ci lavori pure.
    i miei asistenti che hanno pc ogni tanto si beccano un virus perdono dati ecc. quelli che usano mac mai avuti problemi. c’è da dire che sono degli zozzoni, hanno un computer solo dove vanno in rete sui siti hard ci lavorano con photoshop scaricano musica ecc.
    un pc è troppo vulnerabile per tutte queste cose.

    confermo comunque che posseggo per lavoro un pc dual core di tre anni e mezzo con una scheda video da 512 e 4gb di ram e ancora ci lavoro alla grande (pagato 600 euro) un mac all’epoca con pari caratteristiche costava 2300 euro. non si è mai bloccato, lavoro ancora con XP pro, va da Dio.
    Certo se spendo 2300 euro pe run assemblato non oso pensare quello che mi danno…….

    ciao a tutti quelli del mac che per me è solo “chiacchere e distintivo”.

    Un tablet senza presa usb, un telefono senza radio fm…
    solo chiacchere e distintivo…

    Grazie dell’incursione digeiset


  16. Simone Rodriguez:

    Benché sia d’accordo con te devo, per onor del vero, sottolineare che i Mac hanno un sistema operativo sviluppato intorno al loro hardware con il risultato che anche con specifiche inferiori gli “iMac frullano da Dio!”.
    E te lo dico perché l’ho visto con i miei occhi. Ho fatto il tecnico/programmatore per quasi dieci anni e molti degli amici che ho nel giro sono passati all’iMac. Non parlo di fighette alla moda, ma di programmatori/webdesigner/grafici!

    La conferma ce l’hai proprio con gli Hackintosh (Pc che montano il Leopard): anche su macchine potentissime le prestazioni sono molto lontane da quelle di un qualsiasi iMac con metà della potenza.

    E’ un discorso che parzialmente si può applicare anche agli iPhone: ci sono dei Nokia (da 200€) con specifiche tecniche che fanno “svergognare” l’iPhone ma se poi li vai a provare ti sembra di avere in mano un Atari degli anni 80.

    Ergo, il solo confronto hardware sulla carta è forviante ed aleatorio.

    Ho detto la mia.

    Ciao Adolfo… Buon Natale!!!

    Grazie Simone, da quello che ho percepito io non ho la sensazione di tutta questa “sudditanza” prestazionale ma accolgo con piacere la tua versione.
    Grazie degli auguri che ovviamente faccio anche io a te :-)

  17. Il mio PC ha vista, a lavoro uso Ubuntu ed il mio cellulare è un iPhone 3G.
    Non sono certo un partigiano di nessuno :-)
    Semplicemente valuto qual’è lo strumento migliore per ogni utilizzo. Tra i cellulari, l’OS di iPhone è anni avanti alla concorrenza, a lavoro mi serviva un SO stabile, leggero e veloce per navigare e lavorare su backoffice, a casa un PC con Win piuttosto potente per la fotografia (e su Linux Photoshop non c’è…).
    Difendere a priori qualcosa è stupido, poiché nulla è il meglio in assoluto (forché per le reflex Canon :-P

    By(t)e

    By(t)e

  18. La disputa si sta facendo pericolosa, la “guerra” mac/win/linux e’ una guerra senza vinti ne’ vincitori, e ognuno potrebbe prendere esempi della propria esperienza per giustificare una soluzione piuttosto che un’altra.
    Un po’ come la discussione nikon/canon.
    Alla fine e’ l’utente che deve trovare la soluzione a lui piu’ congeniale.
    Di mio posso dire che dell’apple mi sta sulle scatole la loro politica commerciale, troppo aggressiva, troppo propensa a brevettare qualsiasi minchiata, troppo chiusa.
    E poi la comunita’ Apple, la Nuova comunita’ apple, quella nata con le figherie del cellofoni, utenti con paraocchi che giustificano qualsiasi scelta di Jobs, anche quando va contro la loro liberta’ di utilizzo. Rispettavo i vecchi utenti Mac, avevano fatto una scelta consapevole pur non condividendo le scelte dell’apple, ma il mac a loro piaceva e lo usavano con soddisfazione. Ora invece non sopporto chi mi viene a chiedere cosa ho nell’ipad… ipad??? Ciccio, questo lettore mp3 e’ piu’ vecchio del tuo ipad, se tu hai seguito la moda dell’apple io il lettore ce l’avevo anni prima che uscissero gli ipad, quindi me lo chiami “lettore mp3” e non ipad.
    Questo mi fa schifo della moderna Apple, e’ diventata una societa’ superficiale, che segue la corrente della moda per proporre i propri prodotti.

    Andate a chiedere ai vecchi utenti mac, aziendali, se sono contenti che l’apple abbia messo sold out gli Xserve. All’apple oramai la clientela business non interessa piu’, troppo poco margine di guadagno. Se fossi un tente mac (utente serio, di quelli che ci lavorano col il mac) mi sentirei abbandonato e preoccupato per il prossimo fututo.

    Scusate lo sfogo.
    Buon natale a tutti, che siate dei pinguini, dei diavoletti, delle mele o delle semplici bandiere.

  19. Sono anni che vinco scommesse coi miei pc rispetto ai mac.
    i mac sono meglio in tante cose, design, qualità costruttiva, non hanno problemi di virus, non si riempiono di schifezze, alla lunga girano meglio anche se sei uno smanettone. Molti sono obbligati a formatatre ogni tanto i pc, coi mac non succede,
    e poi si bloccano di meno.
    ma se hai una work station come la mia, dove non vai su internet, hai istallati oslo i programmi che ti serovno veramente e usi il pc solo per lavoro, hai uno strumento che paghi un terzo a pari velocità.
    ma oggettivamente lo devi trattare bene. come uno strumento di lavoro.
    mentre con un mac ci fai quello che vuoi e ci lavori pure.
    i miei asistenti che hanno pc ogni tanto si beccano un virus perdono dati ecc. quelli che usano mac mai avuti problemi. c’è da dire che sono degli zozzoni, hanno un computer solo dove vanno in rete sui siti hard ci lavorano con photoshop scaricano musica ecc.
    un pc è troppo vulnerabile per tutte queste cose.

    confermo comunque che posseggo per lavoro un pc dual core di tre anni e mezzo con una scheda video da 512 e 4gb di ram e ancora ci lavoro alla grande (pagato 600 euro) un mac all’epoca con pari caratteristiche costava 2300 euro. non si è mai bloccato, lavoro ancora con XP pro, va da Dio.
    Certo se spendo 2300 euro pe run assemblato non oso pensare quello che mi danno…….

    ciao a tutti quelli del mac che per me è solo “chiacchere e distintivo”.

    Un tablet senza presa usb, un telefono senza radio fm…
    solo chiacchere e distintivo…

  20. Benché sia d’accordo con te devo, per onor del vero, sottolineare che i Mac hanno un sistema operativo sviluppato intorno al loro hardware con il risultato che anche con specifiche inferiori gli “iMac frullano da Dio!”.
    E te lo dico perché l’ho visto con i miei occhi. Ho fatto il tecnico/programmatore per quasi dieci anni e molti degli amici che ho nel giro sono passati all’iMac. Non parlo di fighette alla moda, ma di programmatori/webdesigner/grafici!

    La conferma ce l’hai proprio con gli Hackintosh (Pc che montano il Leopard): anche su macchine potentissime le prestazioni sono molto lontane da quelle di un qualsiasi iMac con metà della potenza.

    E’ un discorso che parzialmente si può applicare anche agli iPhone: ci sono dei Nokia (da 200€) con specifiche tecniche che fanno “svergognare” l’iPhone ma se poi li vai a provare ti sembra di avere in mano un Atari degli anni 80.

    Ergo, il solo confronto hardware sulla carta è forviante ed aleatorio.

    Ho detto la mia.

    Ciao Adolfo… Buon Natale!!!

  21. @Francesco: nessuno credo sia ciecamente a favore o meno dell’uno o dell’altro ma ti assicuro che se un sistema con windows non viene strapazzato e vi si installa solo office e gli aggiornamenti ms tiene bene botta.


  22. andbad:


    Francesco:

    Ciao Adolfo,
    Per quanto riguarda la comparativa, hai più o meno ragione.
    solo che il sistema OS del Mac è stato concepito e realizzato su misura per ogni hardware del notebook Macbook Pro (per evitare ogni errore di software). La realizzazione è del tutto studiato dai professionisti Apple per smaltimento del calore, per i consumi, etc… (direi ingegnieri!!!)…
    per quanto riguarda gli altri (all’esterno dell’Apple, quindi hp..etc..) ci lavorano dietro…il problema è che lo fanno in modo veloce e casuale programmandoli da cani…)..
    io stavo per comprare il Macbook pro..solo che ho trovato un modo (direi che ci sono guide dappertutto) nell’installare l’iOS nei pc…ma bisogna essere esperti (si chiamano kext) per il riconoscimento dell’hardware…
    c’è un portatile che mi fa gola (scelgo sia trasportabilità che potenza) Dell XPS L501 a 1400€ senza iva… :)
    Fra

    non condivido questo, in gran parte.
    Ho visto un MacBook con le cerniere del monitor criccate, la scocca fratturata in più punti.
    Inoltre, per fare anche piccole modifiche al SO (laddove per Win esistono piccole utility per fare qualsiasi cosa) bisogna smanettare ed anche parecchio con file di configurazione, pacchetti, shell, ecc…come mi è toccato fare solo su Linux.
    By(t)e

    Infatti, non ho detto che è indistruttibile!

    Anche su Mac si può smanettare..ma meno semplice rispetto il windows perchè Apple l’ha reso più o meno sofisticato proprio per non fare errori (boot etc..)…
    con il windows è tutto molto aperto…basta una piccola modifica al registro e crea non pochi problemi al SO.

    Comunque intendevo dire che i software sono stati programmati per ogni hardware per non creare problemi mentre windows deve avere TUTTO il pacchetto driver per rendere riconoscibili tutti gli hardware prodotti.
    Per questo che delle volte risulta pesante nel caricamento dei drivers.

    ps: non sono nè contro win nemmeno mac ma parlo per esperienza! :)

    Fra

  23. @andbad: anche io non credo nell’invulnerabilità dei Mac, ne hardware ne software. Che dia meno problemi sono convinto dipenda dal “diverso” uso che se ne fa. Mio suocero al piano di sotto che smaneggia installa leva mette apre cuce ed incolla ha diversi problemucci con il suo G5 pro.


  24. Francesco:

    Ciao Adolfo,
    Per quanto riguarda la comparativa, hai più o meno ragione.
    solo che il sistema OS del Mac è stato concepito e realizzato su misura per ogni hardware del notebook Macbook Pro (per evitare ogni errore di software). La realizzazione è del tutto studiato dai professionisti Apple per smaltimento del calore, per i consumi, etc… (direi ingegnieri!!!)…
    per quanto riguarda gli altri (all’esterno dell’Apple, quindi hp..etc..) ci lavorano dietro…il problema è che lo fanno in modo veloce e casuale programmandoli da cani…)..
    io stavo per comprare il Macbook pro..solo che ho trovato un modo (direi che ci sono guide dappertutto) nell’installare l’iOS nei pc…ma bisogna essere esperti (si chiamano kext) per il riconoscimento dell’hardware…
    c’è un portatile che mi fa gola (scelgo sia trasportabilità che potenza) Dell XPS L501 a 1400€ senza iva… :)
    Fra

    non condivido questo, in gran parte.
    Ho visto un MacBook con le cerniere del monitor criccate, la scocca fratturata in più punti.
    Inoltre, per fare anche piccole modifiche al SO (laddove per Win esistono piccole utility per fare qualsiasi cosa) bisogna smanettare ed anche parecchio con file di configurazione, pacchetti, shell, ecc…come mi è toccato fare solo su Linux.

    By(t)e

  25. !Ingegnieri!… -.-” scusate la parola… :D volevo dire ingegneri e scrivevo di fretta! ;)
    ps: installare iOS nel pc…non è facile…ma nemmeno difficile.. ;)

    Fra

  26. Ciao Adolfo,
    Per quanto riguarda la comparativa, hai più o meno ragione.

    solo che il sistema OS del Mac è stato concepito e realizzato su misura per ogni hardware del notebook Macbook Pro (per evitare ogni errore di software). La realizzazione è del tutto studiato dai professionisti Apple per smaltimento del calore, per i consumi, etc… (direi ingegnieri!!!)…

    per quanto riguarda gli altri (all’esterno dell’Apple, quindi hp..etc..) ci lavorano dietro…il problema è che lo fanno in modo veloce e casuale programmandoli da cani…)..

    io stavo per comprare il Macbook pro..solo che ho trovato un modo (direi che ci sono guide dappertutto) nell’installare l’iOS nei pc…ma bisogna essere esperti (si chiamano kext) per il riconoscimento dell’hardware…
    c’è un portatile che mi fa gola (scelgo sia trasportabilità che potenza) Dell XPS L501 a 1400€ senza iva… :)

    Fra


  27. andbad:
    – Vero, ma sia BSD che Linux sono basati su Unix, quindi è facile fare confusione.
    – Devo contraddirti:
    http://www.tomshw.it/guide.php?guide=20071211
    Di sicuro non è una cosa semplice, ed a volte l’hardware non è propriamente compatibile, ma è possibile (e legale, a patto, appunto, di acquistare una copia originale di OS) installare il sistema operativo Mac su qualsiasi (o quasi) PC.
    By(t)e

    Non lo sapevo, pero’ la cosa e’ “un fiantin” illegale, la licenza della mela vieta chiaramente di installare il suo software su hw non apple.

    Per il mondo unix si, sono tutti os posix, e sebbene il codice sia stato scritto indipendentemente l’uno dall’altro e’ innegabile scorgere una loro comune genesi.

    PS
    se potessi tornare indietro, ai tempi dell’Amiga…


  28. adolfo:

    @Vugan: inizio ad essere molto meno invidioso…ma è vera sta cosa che anche su OSX adesso c’è il programma di defrag e quello per la pulizia del registro????

    e che ne so… non sono mica MACdotato ;-) e poi defrag non lo uso quasi mai neanche nel pc… :-)


  29. adolfo:

    @Vugan: inizio ad essere molto meno invidioso…ma è vera sta cosa che anche su OSX adesso c’è il programma di defrag e quello per la pulizia del registro????

    Mah, non so, ma mi sembra molto strano.
    Non conosco il filesystem di MacOS, ma su Linux, ad esempio, il defrag è inutile, poiché i dati vengono scritti già ottimizzati sul disco (e non a caso, come su Windows). Per questo non esistono tool di defrag. Su Mac, credo, dovrebbe essere lo stesso.

    By(t)e

  30. @Na2GuL: cazzarola, cerco di fare l’estensione di garanzia anche se il mio è equipaggiato con l’i7.
    Ma ho sentito di gente che ha messo osx su pc, ho capito male?

  31. @Vugan: inizio ad essere molto meno invidioso…ma è vera sta cosa che anche su OSX adesso c’è il programma di defrag e quello per la pulizia del registro????


  32. Na2GuL:

    Stesso mio discorso di un anno fa, allora presi un Dell XPS con l’opzione monitor FullRGB. Un amico mi propose un mac USATO, caratteristiche inferiori, prezzo superiore.
    Un paio di precisazioni:
    -Il DV8 di un anno fa aveva dei problemi sulla piastra, quindi se e’ un core2 stai attento e facci l’estensione di garanzia. Se e’ un i3 dovrebbe essere ok.
    -Il sistema del mac e’ derivato da BSD non da linux. BSD e’ un sistema operativo vero e proprio, Linux e’ un kernel su cui n persone ci fanno girare n versioni di scripts, di cui n e’ tendente all’infinito.
    Qui non voglio accendere flames inutili, ma per quanto rispetti il mondo linux lo trovo impreparato al grande passo verso una distribuzione aziendale di massa proprio per la troppa varieta’ di distribuzioni, ogniuna con le sue regole, le sue configurazioni.
    -@andbad: NO, il macosx non lo puoi comprare a parte e mettercelo su di un hw compatibile, devi avere un mac. Poi sul mac ci puoi mettere win, linux, solaris, bsd, ecc.
    Potresti usare una macchina virtuale, ma a questo punto il costo aggiuntivo dell’hw per avere delle performance va a farsi benedire

    – Vero, ma sia BSD che Linux sono basati su Unix, quindi è facile fare confusione.
    – Devo contraddirti:
    http://www.tomshw.it/guide.php?guide=20071211
    Di sicuro non è una cosa semplice, ed a volte l’hardware non è propriamente compatibile, ma è possibile (e legale, a patto, appunto, di acquistare una copia originale di OS) installare il sistema operativo Mac su qualsiasi (o quasi) PC.

    By(t)e

  33. Stesso mio discorso di un anno fa, allora presi un Dell XPS con l’opzione monitor FullRGB. Un amico mi propose un mac USATO, caratteristiche inferiori, prezzo superiore.

    Un paio di precisazioni:
    -Il DV8 di un anno fa aveva dei problemi sulla piastra, quindi se e’ un core2 stai attento e facci l’estensione di garanzia. Se e’ un i3 dovrebbe essere ok.
    -Il sistema del mac e’ derivato da BSD non da linux. BSD e’ un sistema operativo vero e proprio, Linux e’ un kernel su cui n persone ci fanno girare n versioni di scripts, di cui n e’ tendente all’infinito.
    Qui non voglio accendere flames inutili, ma per quanto rispetti il mondo linux lo trovo impreparato al grande passo verso una distribuzione aziendale di massa proprio per la troppa varieta’ di distribuzioni, ogniuna con le sue regole, le sue configurazioni.
    -@andbad: NO, il macosx non lo puoi comprare a parte e mettercelo su di un hw compatibile, devi avere un mac. Poi sul mac ci puoi mettere win, linux, solaris, bsd, ecc.
    Potresti usare una macchina virtuale, ma a questo punto il costo aggiuntivo dell’hw per avere delle performance va a farsi benedire

  34. Invidiosi :-)

    scherzo hai fatto bene per quanto mi riguarda anche se non so se il lettore d’impronte lo userai… io l’ho tolto dopo un mese sul mio portatile HP… :-)

  35. Non sto cercando di difendere il Mac, anzi.
    Non ho parlato dei componenti, poiché ormai sono gli stessi di tutti gli altri portatili, anzi, a volte sono pure peggiori.
    Con design, intendo dire che è proprio il marchio della mela che fa lievitare il prezzo.
    Se altre case costruiscono un portatile identico, devono farlo costare la metà, sennò non se lo fila nessuno.
    Il mio Dell XPS (quando lo presi), pur essendo nero, non aveva nulla da invidiare al Mac da 13″, anzi, in molte cose gli era indubbiamente superiore, ad un costo nettamente più basso.
    E’ esattamente come la moda: un paio di scarpe Prada non è superiore in chissà cosa alle scarpe PincoPallo, ma indubbiamente costa di più.
    Discorso diverso per i prodotti come iPod, iPhone, iPad, in cui le caratteristiche tecniche sono pari o superiori agli avversari ma il sistema operativo è indubbiamente anni luce avanti a tutti gli altri (salvo, in parte, Android, che però ha ancora un bel po’ di strada da fare).

    By(t)e

  36. no ma hai ragionissima, figurati sono un sostenitore dell’open source ed uso archlinux quasi quotdianamente, hai fatto più che bene ;)

  37. Ciao andbad, ma se andato a vedere il mio portatile sul sito dell’HP? E’ (s)oggettivamente molto più fico di qualsiasi Mac abbia mai visto ;-)
    Serigrafato, con la lampadina che si accende sul coperchio (sto prendendo in giro la mela) il soobwofer ed uno schermo che si avvicina motissimo a quello dell’iMac 21.
    Per quanto riguarda i componenti utilizzano gli stessi componenti, non simili, gli stessi. La nvidia e la nvidia (forse la nostra?) i dischi della Saegate sono i dischi delle Saegate e non ci sono versioni per Mac.
    Senza contare le cose in MENO che il Mac Pro mi offriva.
    Insomma non mi hai convinto ;-)

  38. Beh, non è proprio così.
    Quello che costa, nei Mac non è il SO, che puoi cmq comprare a parte ed installare anche sul tuo PC in dual boot
    Il plus nei Mac è dato dal design, quello che ti fa sembrare più fico degli altri.
    Marginalmente, anche dalla qualità costruttiva, ma dipende da cosa utilizzi per il confronto.

    By(t)e

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *