Aggiornamenti dal fronte Libico

close

Italiano: Questo post è stato pubblicato 3 anni 5 mesi 6 giorni fà e potrebbe quindi non essere più attendibile. Questo sito non è responsabile per qualsiasi incomprensione o problema derivante dalla lettura del presente post.

Ecco la cronaca di una tranqilla giornata di terrore. Stamattina sveglia dopo una nottataccia alle ore 8. Raggiungo gli altri in ufficio per capire se era o meno il caso di andare a Tripoli presso il cliente.

Dopo una breve chiacchierata con gli addetti alla sicurezza e sopratutto dopo che il contatto presso il cliente mi ha chiamato per dirmi che mi aspettava on site, vive dall’altra parte della città e non mi sembrava carino avergli fatto attraversare la città per nulla, ho deciso di andare.

Durante il viaggio di andata l’unica cosa di strano che ho visto sono due cammelli su un pick-up della Nissan.

La mattinata è passata tranquilla cercando di sistemare quella maledetta macchina (server unix) ed all’ora di pranzo come al solito sono andato con il cliente a mangiare fuori in una paninoteca (chiamiamola cosi) a poca distanza dalla sede di lavoro.

Nessuno mi ha detto nulla, nessuna mi ha guardato male, non credo che la popolazione abbia nulla da ridire a noi stranieri ma io avevo comunque gli occhi aperti. Parlando con il cliente vengo a sapere che già ieri sera, oramai l’altro ieri sera, ci sono stati degli incidenti fra sostenitori del governo e rivoltosi. La cosa mi lascia un pochino preoccupato…poi se aggiungete le 4 telefonate della moglie preoccupata ed il fatto che i telefoni non funzionano, internet è tornata soltanto adesso anche se twitter, facebook ed altri siti non erano e non sono disponibili capirete come mai ho iniziato a preoccuparmi (moderatamente).

La faccio breve e vi dico subito che durante il viaggio di ritorno, dopo essermi fermato al supermercato ed aver comperato dei felafen ho visto un gruppo di persone armate…dico persone e non poliziotti o militari. Molto probabilmente i mercenari assoldati da magoG per sedare la rivolta di Bengasi che poi, fonte Aljazeera, cono stati dirottati su Tripoli.

Che altro dire, domani mattina si parla di organizzare una bella evacuazione con un volo charter. La situazione non è preoccupante ma provate a stare chiusi dentro casa con echi di urla spari ed elicotteri che vi arrivano da lontano e tutto questo con la consapevolezza che mentre tu sei gioco forza chiuso dentro casa la fuori si sta facendo la storia!

Morale della favola stanotte non si dorme e domani è un’altro giorno.

Se qualcuno volesse essere cosi gentile da postare il link di questo post sulla mia bacheca facebook mi farebbe un grosso favore ^_^

Ti potrebbero interessare:

image_pdfimage_print

Rispondi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: