Mamma fotografa? Missione not impossible

© Roberta Garofalo

E’ quello che Roberta Garofalo sostiene nel suo recente blog. Blog nel quale mi sono imbattuto cercando dritte e suggerimenti per fotografare il mio bel bimbo appena arrivato, Luca ^_^

Fra le altre cose Roberta è menbro del NAPCP National Association of Professional Child Photographers ed è fra le altre cose anche una persona molto disponibile, oltre ovviamente una professionista con i contro softbox (giudicate voi dai suoi lavori) !

Interessante poi quello che dice nell’articolo di presentazione del suo blog, affermazione che mi ha colpito molto e che mi ha spinto a leggere tutto quanto avesse già scritto, ve ne do un piccolo estratto:

Volevo un blog che non parlasse soltanto di me e del mio lavoro, ma di bambini o meglio….di fotografia di bambini!

Perfetto mi sono detto. E di fatti ho trovato sul suo blog un sacco di “dritte” sia tecniche, ma non spaventatevi, non parla di tecnica, sia di come approcciare al bambino per non farlo annoiare o peggio indispettire oppure di come allestire un piccolo set casalingo sia per lui che per lei oppure di come fare delle belle foto al parco o di come comporre al meglio le foto dei nostri figli.

Insomma, davvero interessante e poi basta chiedere che vi sarà risposto, non male direi.

Page Ranke: solo vanità?

Riecco l’argomento Page Rank, non sapete cos’è? Diciamo che è un meccanismo con cui Google dà un valore al vostro spazio.

Volete conoscere quanto è il vostro page rank?

Basta andare sul sito Google Pagerank Checker, inserire l’URL del vostro sito ed il gioco è fatto.

Ecco alcune informazioni di “testata”:

Website Title: www.Adolfo.Trinca.name – Blog Personale, simpatia moto e belle gnocche
Keywords: fotografia, Adolfo Trinca, moto, gnocche, simpatia, amici
Meta Description: Blog Personale di Adolfo Trinca, simpatia moto e belle gnocche
Speed: 0.13906121253967 seconds.
No. of Words: 29
Distinct Words: 25
Page Size: 812
Keyword Density: Keyword Density Analysis
Broken Links: Broken Link Analysis

I dati del server dove siete attestati:

Orange links Server Name: adolfo.trinca.name
IP Address: 62.149.128.151
IP Location italy
SERVER ISP: Aruba S.p.A.
Host Organization: Aruba S.p.A. – Shared Hosting and Mail services
Domain Status: Active Website
SERVER STATUS: ONLINE
TRACEROUTE:
Orange links Server Site:

Ed ovviamente il vostro Page Rank:Google Pagerank

Google Pagerank Pagerank: Google Pagerank Pagerank Code Google Pagerank
Google indexBacklink: 0
Google indexImages: 0
Domain Age: Unknown
Pagerank update: April 05, 2010
Next P. Update: Estimate the next pagerank update August-2010

Oltre a quello avrete anche un sacco di altre informazioni sul vostro sito come il numero di domini attestati sul vostro stesso indirizzo ip, nel mio caso ben 114.

E poi Aruba mi dice che è colpa delle funzionalità del mio blog se è lento tze!!! Sarà mica che ci sono troppi domini per un solo ip/macchina?

Ed ancora, avrete la possibilità di vedere anche la situazione su Yahoo o Bing oppure Altavista (manco me ricordavo più che esisteva!).

ODP DMOZ ODP: 0
Yahoo Inlınk Yahoo inlink: 10,587
Yahoo Indexed Yahoo index. : 13.647
Outbound Links:: Outbound: 0
Internal Links: Internal: 0
alltheweb links Alltheweb links: 811
altavista links Altavista Links: 814
clusty links Clusty Links : 64
Orange links Orange Links: 1130
Ask Jeeves links Ask Jeeves: 1210
WAYBACK WaybackM.: 25
Bing index index: 581
Cuil Backlinks Cuil Backlinks: 3.799

Altra cosa simpatica è la possibilità di vedere il grafico dei link “maggiori”, immagino quelli con più “scambi”. Date un’occhio al mio:

Carino eh?

Basta con FaceBook? Allora “suicida” il tuo profilo…

da LaStampa.it

ROMA
Un sito Internet che consente di commettere un «suicidio» virtuale, cancellando totalmente il profilo di un utente sui social network è stato bloccato da Facebook, che ha ottenuto anche la sua iscrizione nella lista dei siti pericolosi per la sicurezza dei navigatori.

Suicidemachine.org, che ha per titolo «The Web 2.0 Suicide Machine», consente di cancellare tutti i «profili succhia-energia nelle reti sociali», «eliminare tutti falsi amici virtuali», e «farla finita con il vostro alterego Web 2.0», spiegano i realizzatori sull’home page, precisando che il servizio funziona attualmente con Facebook, Myspace, Twitter e LinkedIn e che in 52 minuti riesce a fare automaticamente ciò che manualmente richiederebbe oltre nove ore.

Secondo Facebook, però il servizio viola i termini sulla privacy e le regole del social network quando accede e scarica i dati degli utenti per cancellarne i profili e l’azienda si riserva il diritto d’agire legalmente nell’immediato futuro. La “macchina per il suicidio virtuale”, che finora è stata utilizzata, secondo quanto riportano sul sito, da 892 navigatori, 500 dei quali utenti di Facebook, eliminando 58.401 amicizie virtuali e cancellando più di 230 mila “cinguettii” da Twitter, ha risposto lanciando una petizione per chiedere l’esclusione del suo indirizzo Internet dai siti banditi.

La «macchina» non è però l’unico sito di questo tipo ad aver attirato gli strali di Facebook. Il social network aveva infatti già inviato una lettera di diffida a Seppukoo.com, che permette ai suoi utilizzatori di commettere un “karakiri” informatico in puro stile giapponese. «Come il seppuku riabilita l’onore del samurai, così seppukoo.com si impegna a liberare il corpo digitale», recita un’avvertenza sul sito che in home page, accanto alle foto e ai nomi degli utilizzatori più recenti, reca anche l’avvertimento che è sotto attacco da parte di Facebook. Anche l’accesso da Facebook a seppukoo.com è stato bloccato dal social network, ma il sito ha finora negato ogni addebito, in particolare per le accuse di phishing.

DBlog è morto

Topic: E bastaaaaaaaaaaaaaaaaa….MARLENEK!!!!

E daiiiii…ormai il forum è terra di nessuno…completamente abbandonato allo spam….
quei pochi topic che potrebbero interessare a qualcuno neanche si vedono fra la monnezza varia.

Marlenek…se trovi il tempo di scrivere 1 o 2 articoli al mese sul tuo blog, potresti dedicarti anche un pochino alla pulizia del Forum ogni tanto.

Vabbè…fai un pò come ti pare…ma tieni conto che cosi ti stai giocando anche quei 2 o 3 voleterosi che ancora danno linfa al moribondo dBlog

Con questo accorato appello donachy si è rivolto a Marlenek (creatore di DBlog) per l’ultima volta chiedendo un po di considerazione. Erano anni che Marlenek aveva abbandonato la sua creatura a se stessa. Eravamo noi “volontari”, pochi ma buoni (Etrusco, Sirsly, Pukos, Acor3, Wodka40 solo per ricordarne alcuni) che con fatica e poco tempo e senza nulla avere in cambio scrivevamo plugin temi ed aiutavamo i nuovi utenti a risolvere i loro piccoli problemi quotidiani.

Io come Etrusco e Sirsly, dopo esserci lamentati varie volte ed aver provato a portare avanti il forum e lo sviluppo di nuove future abbiamo deciso di abbandonare DBlog perché, almeno nel mio caso, non mi sembrava giusto che Marlenek avesse la gloria dei nostri sacrifici. Da prima passando da Access a MySql e poi, passo che vi consiglio, il salto a WordPress.

Quello che mi rimane è un pugno di amici in più e tanta amarezza per il comportamento di Daniele.

p.s.: per evitare lo spam, come chiedeva donachy, Marlenek ha fatto una cosa molto semplice…HA CHIUSO IL FORUM!

Aruba rallenta? Date un’occhiata a quati altri sito sono sulla vostra stessa macchina

Avate Aruba come provider e l’impressione che il vostro sito sia più lento del solito?

Date un’occhiata a quanti sono i server attestati sul vostro stesso server. Ad oggi per il mio dominio ce ne sono ben 72 !!! L’ultimo controllo lo feci il 19 Marzo 2009 come potete leggere qui dove spiegavo come controllare il proprio servizio di hosting attraverso il servizio gratuito offerto online da ServerChek.

Stavolta ho utilizzato IP-address.com e date un’occhiata a questo indirizzo, per la situazione aggiornata, oppure accontentatevi della tabella che riporto qui sotto di quello che è uscito fuori.

IP: 62.149.130.162
IP Country: ip address flag Italy
This IP address resolves to webs152.aruba.it [Whois] [Trace]
72 Hosts on this IP
Number Domain / Host Functions
1. www.saint-seiya.it [Whois]
2. www.albricci.net [Whois]
3. www.salentosalento.it [Whois]
4. www.scuolaguida.it [Whois]
5. www.felicepollano.com [Whois]
6. www.pnl.info [Whois]
7. www.signoredeglianelli.org [Whois]
8. www.sardegnabelarus.it [Whois]
9. www.netbikers.net [Whois]
10. www.atlanteq.it [Whois]
11. www.switchtv.it [Whois]
12. www.miniportale.it [Whois]
13. www.tuttobenigni.it [Whois]
14. www.trenomania.it [Whois]
15. www.fanclubvalentinorossi.com [Whois]
16. www.miniportale.com [Whois]
17. www.soundfonts.it [Whois]
18. www.ciaoa.it [Whois]
19. www.euclidlabs.it [Whois]
20. www.coldsky.com [Whois]
21. www.veronavip.com [Whois]
22. www.michelegiacomazzi.it [Whois]
23. www.nonsolowine.com [Whois]
24. www.telefilmzone.it [Whois]
25. www.saturnonet.it [Whois]
26. www.incantisuweb.com [Whois]
27. www.ibiza-formentera.it [Whois]
28. www.tecnocomunicazioni.com [Whois]
29. www.ricercafacile.com [Whois]
30. www.sickboarders.net [Whois]
31. www.aransicilia.it [Whois]
32. www.brundisium.net [Whois]
33. www.termedivinadio.com [Whois]
34. www.upinthesite.com [Whois]
35. www.tuttobasket.net [Whois]
36. www.gasparimenotti.com [Whois]
37. www.dinoskate.it [Whois]
38. www.hokutoaudioteca.it [Whois]
39. www.vendercasa.it [Whois]
40. www.castellino.it [Whois]
41. www.artedisalire.it [Whois]
42. www.esedraetc.com [Whois]
43. www.ifixtcentcen.com [Whois]
44. www.fumetti.org [Whois]
45. www.magicolotto.net [Whois]
46. www.carogne.com [Whois]
47. www.urog.eu [Whois]
48. www.toplevelescort.com [Whois]
49. www.punkitaliano.it [Whois]
50. www.salumimerlotti.it [Whois]
51. www.studiotre.org [Whois]
52. www.centrorebis.it [Whois]
53. www.gianfrancobarba.it [Whois]
54. www.resport.it [Whois]
55. www.webstart-up.it [Whois]
56. www.pialazio1.it [Whois]
57. win.koalasoft.org [Whois]
58. www.economisti.info [Whois]
59. www.casartelli.org [Whois]
60. www.idraulicascanacapra.it [Whois]
61. www.abczone.it [Whois]
62. www.vbitalia.it [Whois]
63. www.telemedicina.biz [Whois]
64. www.adolfo.trinca.name [Whois]
65. www.scuolaguida.org [Whois]
66. www.posarellibroker.com [Whois]
67. www.teamcanova.com [Whois]
68. www.ladigetto.it [Whois]
69. www.dodai.it [Whois]
70. www.toscofun.com [Whois]
71. www.corederoma.net [Whois]
72. www.paolofidanzati.it [Whois]

Aruba hosting Windows con permessi sulle cartelle

Finalmente, era ora che anche Aruba offrisse la possibilità nelll’hosting Windows di poter settare i permessi sulle cartelle.

L’operazione si effettua comodamente dal pannello di controllo cliccando sull’immaginetta che vedete qui a fianco.

Si apre la solita finestra del file manager ma con alla fine una colonna in più dalla quale potrete settare i permessi di lettura e scrittura.

permission_manager1

Cliccando su modifica permessi si aprirà una finestrella che vi permetterà come già detto di settare i permessi di lettura e scrittura sulla cartelle e tutte le due sottocartelle.

permission_manager2

Questo significa che finalmente potrò sistemare la mia installazione di WordPress come si deve senza dover per forza ogni volta che aggiorno qualche cosa fare i miracoli!

Ah, per verificare se tutto è andato bene dovete cliccare su Vedi Log in alto a destra.