Categorie
Fotografia

Il punto di vista di un professionista

close

Italiano: Questo post è stato pubblicato 8 anni 10 mesi 16 giorni fà e potrebbe quindi non essere più attendibile. Questo sito non è responsabile per qualsiasi incomprensione o problema derivante dalla lettura del presente post.

Vera e gli altri
© 2010 by Adolfo Trinca

Grazie a Claudia Rocchini che lo ha segnalato ho avuto la possibilità di leggere un’interessante parare, quello di Edoardo Agresti, circa il costo di un servizio matrimoniale.

Edoardo partendo da una richiesta arrivatagli via email che parlava di “prezzo esagerato” ci descrive il perché ed il come mai delle volte un prezzo che sembra esagerato non è altro che la logica conseguenza e delle richieste del cliente (mi servono soltanto un’80 di foto ed un video ah, voglio sia casa di lui che casa di lei).

Ma date una letta al suo post e fatemi sapere cosa ne pensate.

2 risposte su “Il punto di vista di un professionista”

Nella mia esperienza di “sposo” sono andato direttamente da un professionista. Mi sono recato nel negozio e ci ho parlato. Mi e’ piaciuto subito il suo lavoro e senza andare a cercare altrove l’ho assunto. Non ho chiesto nulla di sconto (non e’ mia natura farlo, se non mi va bene il prezzo vado da un’altra parte, ma non tratto) e non dico che ne sono rimasto contento, ma di piu’. Trovo che abbia fatto un ottimo servizio. La spesa e’ stata piu’ o meno quella proposta dall’articolo di cui sopra, solo foto, solo casa della sposa, e solo fino alla fine della cerimonia civile, con album rilegato ma senza copia delle foto su media digitale.
Sinceramente ho trovato il prezzo molto onesto, perche’ oltre alle 2-3 ore di foto (e ripeto, alla qualita’ di queste foto) bisogna considerare l’enormita’ di lavoro che sta dietro alla creazione di un album.
Aveva una pecca sola, usava una Canon :P

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.