Come vedo “un gruppo”

Un gruppo è un’insieme di persone con uno scopo od un’interesse comune.

Un gruppo lavora per raggiungere lo scopo prefissato.

Ogni componente del gruppo (deve) pensa al gruppo e per il gruppo.

Non ci sono individualità ne prime donne in un gruppo ma solo riferimenti.

Un gruppo non ha padroni se non lo scopo che si è prefissato.

Il leader del gruppo (riferimento) non si nomina, non si elegge. E’ lui perché lo riconosci e ti ci affidi, cerchi il suo sguardo quando hai bisogno di indicazioni. Il leader è solo un riferimento ed ha lo stesso peso degli altri. Il leader cambia nel tempo diventa due tre quattro persone contemporaneamente.

In un gruppo nessuno deve usare gli altri per i propri scopi ma usare se stesso per lo scopo comune.

Ogni appartenente di un gruppo deve pretendere aiuto quando ne ha bisogno. Ogni componente del gruppo deve dare aiuto a chi ne ha bisogno.

Nessun componente del gruppo deve scaricare le proprio frustrazioni addosso agli altri ma pretendere aiuto.

Tutte le decisioni vanno prese dal gruppo nella sua interezza.

Il gruppo deve sapere tutto dei propri componente in special modo per quanto riguarda comportamenti che possano intralciare il raggiungimento dello scopo comune.

Chi non partecipa alla vita del gruppo è fuori dal gruppo.

In un gruppo non si esce ne si entra. Vi si appartiene.

Ogni componente del gruppo ha il dovere di far notare agli altri le sue esigenze perplessità e/o disagi.