Categorie
Fotografia

Adolfo Trinca da Tripoli per Shoot 4 Change

close

Italiano: Questo post è stato pubblicato 11 anni 4 mesi 21 giorni fà e potrebbe quindi non essere più attendibile. Questo sito non è responsabile per qualsiasi incomprensione o problema derivante dalla lettura del presente post.

E già, ho avuto questo bell’incarico e questa gradita responsabilità da Antonio Amendola fondatore e presidente di Shoot 4 Change.
Spero di riuscire a raccontare qualche cosa di interessante e di capire che aria tira da quelle parti sopratutto vista la “Giornata della Collera” di mercoledi 17 pv.
Non aspettatevi operazioni in incognito o atti eroici da me ;-)
Alla prima puzzetta di cammello VIAAAAAA più veloce della luce, ma se con la sicurezza locale riesco a programmare qualche cosa e sopratutto se il lavoro mi permetterà di avere del tempo libero a disposizione sarò lieto di raccontarvi per S4C qualche cosa.

Di adolfo

Nato sulla terra e residente sulle nuvole.

12 risposte su “Adolfo Trinca da Tripoli per Shoot 4 Change”

@Claudia: domani faccio la mia prima passeggiata da cliente e attraverso un po di vera Libia, con il mio inglese cercherò di farmi raccontare. besitos

non ho mai pensato che la fotografia avesse il potere di cambiare il mondo, ma che fosse un mattone che aiutasse a costruire una consapevolezza di come funzionano certi meccanismi.
ultimamente però trovo molto più egoismo di prima. c’è forse la paura di molti di perdere quello che hanno conquistato o che più semplicemente hanno sempre avuto.
ho sempre cercato di portare la mia testimonianza e condividere le mie esperienze, ma trovo deludente l’atteggiamento rigido di tante persone.
non le biasimo.
mi rattrista e basta.
stimo molto l’iniziativa nella quale ti sei impegnato.

Adesso che l’hai smascherato dovra’ ucciderti per tenere il secreto.

Ps
io nun saccio nulla

Ed io che pensavo tu fossi un semplice programmatore ed invece vien fuori che fai lo 007!
Buon divertimento allora!

“Alla prima puzzetta di cammello..”
mi son rebaltato dalla sedia dal ridere :)
in effetti i cammelli non hanno un buon odore ^_^

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: