Categorie
Fotografia

GUERRIERI DI LUCE Manuale creativo di resistenza urbana a cura di Federica Cerami

Guerrieri di Luce

Guerrieri di Luce raggiunge la sua terza tappa dopo quella di Napoli (Da Magazzini Fotografici) e quella di Piaggine (Al Festival di Fotografia Sociale).

Domenica 24 febbraio 2019 dalle 11 alle 13 e dalle 14 alle 17 e 30 saremo presso l’associazione LiberoSE’ in via Morosina 48, Ciampino.

Guerrieri di Luce è un laboratorio di fotografia esperenziale durante il quale si lavora, sia in gruppo che singolarmente, mettendo a fuoco alcune tematiche relative alla propria individualità, tramite fotografie da scegliere, fotografie da realizzare, fotografie da comporre, osservazioni dirette di immagini, racconti scritti e a voce e tanto altro ancora.

Questo percorso di fotografia esperenziale è rivolto a tutti e non richiede particolari abilità fotografiche. Sarà un percorso importante sia per chi ama la fotografia che per chi ha voglia di scoprire qualcosa di se stesso attraverso la propria creatività.

Ognuno farà esperienza di se stesso attraverso la fotografia e non solo.

Attraverso la visione del vostro autoritratto sul quale proverete a dare alcune risposte ad alcuni quesiti e, in chiusura di laboratorio, si svolgerà una breve e estemporanea sessione fotografica durante la quale ciascun partecipante elaborerà il proprio autoritratto fotografico che sancirà, appunto, la chiusura di questo percorso e aprirà nuovi possibili scenari ancora da esplorare.

I Guerrieri di Luce siamo tutti noi che ci perdiamo a guardare i dettagli del mondo cercando oasi di bellezza che possono salvarci dai nostri abissi.

Accogliamo lo sguardo che allinea tutti i nostri sensi perché gradualmente ci farà camminare con pienezza e autenticità. Siete pronti a immergervi in un percorso di consapevolezza visiva e verbale? Partiremo dalla lettura un testo che ha il potere di fare luce, proprio lì dove spesso ci andiamo a rintanare per non vedere e per non “sentire”.

“Il guerriero della luce ha imparato che è meglio seguire la luce.

Egli ha tradito, ha mentito, ha deviato dal cammino, ha corteggiato le tenebre. E tutto è proseguito per il verso giusto, come se niente fosse accaduto. Ma poi, all’improvviso, arriva un abisso. Si possono fare mille passi sicuri, ma un solo passo può portare alla fine di tutto.

Allora il guerriero si trattiene prima di distruggersi. Nel prendere questa decisione sente quattro commenti: “Hai sempre agito in maniera sbagliata. Sei troppo vecchio per cambiare. Tu non sei buono. Non te lo meriti.” Allora guarda il cielo e una voce gli dice: “Mio caro, tutti hanno fatto cose sbagliate. Tu sei perdonato, ma non posso forzare questo perdono. Deciditi.”

Il vero guerriero della luce accetta il perdono.

(Da: Manuale del guerriero della luce. Paulo Coelho)

Per partecipare a “Guerrieri di Luce” occorre mandare una mail all’indirizzo: info@federicacerami.it (entro il 14 febbraio)

Risponderemo fornendo tutti i dettagli logistici per l’iscrizione.

Domenica 24 febbraio occorre arrivare, in sede, muniti di: cellulare e/o macchina fotografica e Tre riproduzioni, da poter utilizzare, di vostre FOTOGRAFIE stampate su carta:
IL VOSTRO RITRATTO

IL VOSTRO LUOGO DEL CUORE

LA FOTOGRAFIA DI QUALCUNO CHE PER VOI E’ MOLTO IMPORTANTE

 

FEDERICA CERAMI in breve

Lavoro come curatrice, critica fotografica e Arteterapeuta esperta di fotografia terapeutica. Mi piace pensare che la fotografia lasci un’impronta, un segno quasi indelebile che parla del suo autore ma al tempo stesso parla anche del suo spettatore. 

Le fotografie raccontano storie di vita e costruiscono ponti tra le persone.

Il mio legame con la fotografia è legato a queste attività:

INSEGNO FOTOGRAFIA, ad un eterogeneo pubblico di studenti, sia dal punto di visto storico che comunicativo. Leggiamo assieme le fotografie dei grandi autori della storia per comprenderne il messaggio e decodificare le chiavi di lettura.

ORGANIZZO LABORATORI DI FOTOGRAFIA TERAPEUTICA, in percorsi di Arteterapia, provando ad usare la fotografia per contattare le proprie emozioni ed elaborarle in una costante presa di coscienza del proprio qui ed ora. Sono convinta che le tecniche dell’arte terapia e della fotografia terapeutica possano dare un enorme contributo per aumentare la consapevolezza e contribuire a dare benessere a chi, per un qualsiasi motivo resta fuori dai processi sociali, lavorativi ed umani.

CURO MOSTRE DI FOTOGRAFIA; mi piace entrare nei progetti narrativi dei fotografi ed affrontare assieme tutto il processo creativo che va dall’ideazione alla realizzazione finale; relazionarmi alle esigenze creative e comunicative del fotografo e contemporaneamente a quelle pratiche del gallerista.

Creo PROGETTI DI DIVULGAZIONE FOTOGRAFICA. Ho una convinzione che mi accompagna; anche il pubblico di non addetti ai lavori deve poter accedere alla conoscenza della fotografia professionale.