Avete perso il manuale d’uso di….qualsiasi cosa?

Ho scovato, alla ricerca del manuale utente del Sekonik L-28c (un esposimetro del 1964 di cui parlai molto tempo fà), un sito, esattamente Diplodocs che consente la ricerca di manuali di tutti i generi.

Basta andare sul sito, inserire la marca ed il modello di quello che stiamo cercando e….se siamo fortunati avremmo la possibilità di scaricare in pdf quando desiderato!

Ho fatto un po di prove e devo dire si esserne rimasto contento. Ho trovato il manuale della Nikon D300, della Nikon F801 e della F60.

Quindi se avete smarrito un manuale o semplicemente non vi và di cercarlo be…scaricatelo all’istante!

Simpson gratis in streaming in Italiano, oh tutte le puntate!!!

Stream and Dream mette online tutti gli episodi dei Simpson gratis in streaming e badate bene in Italiano!

Ci sono tutte le serie, dalla prima all’ultima, la diciottesima.

Parliamo di circa 400 cartoni animati da gratuitamente in streaming via web. Altro che digitale terrestre, questo è il futuro!

Buona visione!

Il nostro debutto teatrale con “La cantatrice Calva” domenica 31 maggio 2009

Signore e Signori per chi volesse (AGGRATISSE o vero GRATIS) può venire a vederci debuttare con “La cantatrice calva” di Ionesco domenica alle ore 19.00 nell’auditorium sotto la  chiesa della Beata Vergine Maria  Del Rosario in viale Kennedy a Ciampino (RM).

Vale la pena soltanto per vedere come m’hanno vestito ^_^

loc-31-2009

Ciao carissimo Tu.

Non sò quale sia stata la molla che è scattata,

non sò quale volontà abbia mossoi tuoi passi,

non sò quale siano le motivazioni vere della tua morte,

non sò se e chi lasci.

Mi dispiace.

Sei stato soltanto uno sguardo incrociato o in mensa chissa…forse non ci siamo mai visti ma ciao.

Spero che Dio metta da parte le sue regole e ti accetti fra le sue schiere…tu…non avere paura!

Con il trucco e con l’inganno

Creati un look stupendo. Diventa il tuo hairstylist e makeup artist virtuale.

Scarica le tue foto e aggiungi dettagli al tuo viso – cambiando facilmente colore di capelli.

taaz5_prima_dopo

Ecco una piccola traduzione di quanto dicono quelli di TAAZ. Un posto dove puoi “davvero” cambiare look. Scarichi la tua foto e…cambi capelli colore ti trucchi e tutti quei giochetti che piacciono a voi donne!

Perché lo fanno? be, avete la possibilità di utilizzare dei trucchi “veri” e comperarli…chessò il rossetto di Dior ad esempio. Intelligente no? Potrebbe essere una nuova frontiera tutta da esplorare.

La prima cosa da fare è iscriversi, dopo di che caricate una vostra foto o quella di qualcuno che volete truccare e poi…

Vi verrà chiesto di selezionare alcuni punti fondamentali del viso come mostrato nella foto sotto.

taaz1

Poi aggiusterete il tiro sia per l’occhio sinistro che per il destro

taaz2

poi la bocca

taaz3

Ed infine siete pronti per giocare con i trucchi!

Dimenticavo…una volta finita l’opera potete salvare sul vostro pc, spedire via email oppure condividerla su flickr!

Gocce d’acqua, come le fotografo?

Ho visto su YouTube un video molto carino, riportato anche da ClickBlog, che spiega in maniera semplice come scattare delle bellissime fotografie alle gocce d’acqua che cadono.

Me ne sono innamorato e ve lo ripropongo anche qui.

Vendesi NIKON F 60 + 35-80 NIKON + filtro + paraluce PERFETTI

Vendo a malincuore e sopratutto perché mi hanno regalato una Nikon F801S, una splendida Nikon F60 a pellicola a soli 100 euro!

dsc_4393_resize
Nikon F60 + Nikkor 35-80 F1:4-5.6D + Filtro COKIN + Cinghia + Paraluce in gomma

Sia la macchina che l’obiettivo, giudicate voi dalle foto, non hanno il benché minimo segno di usura! PERFETTE. Avranno scattato al massimo una sessantina di rullini.

dsc_4427

Gli oggetti in vendita sono:

  1. Nikon F60 corpo macchina PERFETTO, nanche un segnetto e con carta Nital !!!
  2. Obiettivo ORIGNALE Nikon AF Nikkor 35-80 F 1:4-5.6 D
  3. Filtro COKIN 52mm 1A (made in France)
  4. Cinghia originale NIKON
  5. Paraluce in gomma
Paraluce in Gomma, cinghia Nikon e Filtro COKIN
Paraluce in Gomma, cinghia Nikon e Filtro COKIN

La F60 è una fotocamera reflex monoculare con flash incorporato, completa di tutto, facile da usare sia per gli amatori che vogliono sperimentare la fotografia a pellicola sia per i principianti e permette di effettuare delle foto fantastiche, vedi link.

La Nikon F60 è caratterizzata da una carrozzeria compatta e leggera, dal motore incorporato, dal piccolo flash integrato nel cappuccio del pentaprisma e dall’otturatore elettronico da 1/2000 di secondo. Il sensore autofocus della Nikon F60 è del tipo AM200 Advanced, con messa a fuoco singola o continua con commutazione automatica e possibilità di blocco sul soggetto prescelto.

dsc_4406

La misurazione esposimetrica avviene con il sistema Matrix 3D (il sistema intelligente di Nikon per la misurazione della luminosità del soggetto) o con il sistema Matrix a sei zone, ma sono possibili i modi di misurazione semi spot bilanciato e spot ristretto.

L’esposizione può essere regolata manualmente, in automatismo a priorità del diaframma o della velocità di otturazione, oltre all’esposizione completamente programmata ma con possibilità di correzione manuale.

f60dialI modi di esposizione programmata sono predisposti per soggetti diversi come il ritratto, il paesaggio, i soggetti ravvicinati, i soggetti in movimento, le scene notturne. Come nelle moderne digitali, questo ne fà una macchina adatta sia al principiante sia all’amatore più esigente.

La selezione del programma o del modo di esposizione avviene attraverso un tradizionale bottone posto sul tettuccio.

Il piccolo flash incorporato e nascosto nel cappuccio del pentaprisma ha numero guida 15 ed è predisposto per il bilanciamento Matrix, la sincronizzazione con le velocità lente di otturazione e la riduzione dell’effetto occhi rossi.

Il mirino è del tipo High Eyepoint con correzione diottrica ed il motore permette lo scatto singolo, ma tenendo premuto il pulsante si ottengono sequenze con velocità di ripresa di uno scatto al secondo.

L’alimentazione è fornita da due batterie al litio da 3 volt tipo CR123A o DL123A (incluse !!).

dsc_4402

Non sono inclusi il tappo del corpo macchina e quello posteriore dell’obiettivo cosi come non sono presenti gli imballi originali ed il manuale utente del quale fornisco una fotocopia, pensate che avevo fatta una copia per non rovinare l’originale. Il materiale di cui sopra è stato smarrito, manuale compreso, nell’ultimo trasloco.
Sarà mia cura provvedere a un imballaggio sicuro e protettivo per la spedizione

Clausola di esclusione di garanzia:

La legislazione vigente nell’Unione Europea prevede che anche i privati siano tenuti a dare garanzia sugli oggetti venduti a meno che tale garanzia non sia esplicitamente esclusa al momento della vendita. Tale garanzia e’ francamente improponibile per un  venditore non professionista ed in conseguenza di cio’, esso e’ venduto cosi’ com’e’, visto e piaciuto, con esclusione esplicita di qualsiasi forma di garanzia, per cui chi dovesse fare offerte per l’oggetto proposto accetta l’esclusione di qualsiasi garanzia per l’oggetto stesso.

Per l’acquisto fate riferimento all’annuncio su eBay cliccando su questo link.

Pillole di composizione fotografica

da Graficawebmodena.it

Comporre la fotografia

Disporre gli elementi

La fotocamera, a differenza dell’occhio umano, abituato a selezionare e ad organizzare gli elementi delle realtà che osserviamo, registra tutto quanto le sta davanti.
Per questo chi è alle prime armi scopre nelle fotografie tanti particolari che, al momento della ripresa, proprio non aveva visto.

Si tratta per lo più di particolari che danno fastidio: quel ramo che spunta dietro la testa del fidanzato, ritratto durante una gita; quei brutti fili elettrici che rovinano la bellezza dell’inquadratura. Per non parlare dei pali!

Se il centro d’interesse della foto è molto forte, tutti noi tendiamo a non vedere quanto gli sta attorno.
Non è affatto vero, come si afferma spesso, che il modo di vedere dell’occhio umano corrisponda ad un obiettivo da 50 o 35 mm. Nella visione non entrano in gioco solamente le leggi dell’ottica, per cui dato uno schema ottico si ha, senza possibilità di dubbio, una certa immagine.

Le informazioni trasmesse dal sensore di luce che è l’occhio, vengono corrette, integrate, interpretate dal cervello. Quindi possiamo avere immagini differenti, anche della medesima scena, “ripresa” dall’occhio, dal medesimo punto di vista.

Per esempio, davanti a un certo numero di persone sconosciute vediamo solamente una massa di gente; ma se sappiamo che tra esse si trova un nostro amico, lo individueremo quasi subito e, in pratica, dopo vedremo solamente lui.

In fotografia si possono, in parte imitare le caratteristiche della visione umana, ricorrendo ad alcuni artifici.

Questi possono essere:

  • La composizione dell’immagine secondo determinate regole dettate sia dalla natura, che dalla cultura e dall’esperienza personale;
  • L’uso di caratteristiche proprie della tecnica fotografica:
    • La messa a fuoco selettiva,
    • Il mosso
    • La profondità di campo, la prospettiva offerta dalle varie lunghezze focali
    • La tonalità tenuta nella stampa
    • La scelta dei colori

Dagli studi sulla percezione visiva sappiamo che il cervello tende ad organizzare, secondo disposizioni geometriche semplici, i vari punti del soggetto.
Nel nostro caso i vari elementi dell’inquadratura. Per lo più sono composizioni di elementi che rispettano il principio della massima tranquillità e della massima simmetria.

Sfruttando tali caratteristiche il fotografo può comporre l’immagine in maniera da facilitare la percezione di chi osserva la foto, affinché ne derivi una sensazione appagante di ordine e simmetria.

Tipi di composizione:

  • Composizione sulla diagonale:
    il rettangolo dell’inquadratura viene diviso teoricamente, in due triangoli da una diagonale. Un triangolo è di solito, più scuro dell’altro. In genere lungo la diagonale sono individuabili due punti di maggior interesse. La composizione sulla diagonale obbliga a un punto di ripresa leggermente angolato rispetto al soggetto. E’ uno dei modi di comporre più classico ed elegante. E’ un tipo di composizione spesso trascurata, perché molti di noi prediligono punti di ripresa frontali.
  • Composizione a triangolo:
    dalla composizione delle masse, e delle linee, non si fatica a percepire una composizione a triangolo,  che poggia saldamente sulla base. Composizione molto stabile, che ben si adatta ai soggetti statici, che vogliono ispirare una impressione di tranquillità.
    Classica composizione del ritratto, dove la testa rappresenta uno dei vertici del triangolo.
  • Composizione circolare:
    attorno a un punto di interesse vengono sistemati tutti gli altri elementi, come a formare una corona. Utilizzata spesso nella fotografia di paesaggio, quando una serie di quinte, in primo piano, attornia il soggetto principale.
  • Composizione a radianti:
    da un punto di maggior interesse si dipartono linee ideali, che conducono a una serie di particolari significativi, presenti nel resto dell’inquadratura.
  • Regola dei terzi:
    è la più conosciuta e la più usata, anche dai pittori. Immaginiamo di dividere l’inquadratura in una griglia con due linee verticali e due orizzontali. Abbiamo così il fotogramma diviso in nove quadratini. Il punto di maggior interesse lo abbiamo nei punti di intersezione delle linee.