Il Grafico MTF

Reading Time: 2 minutes
close

Italiano: Questo post è stato pubblicato 8 anni 2 mesi 26 giorni fà e potrebbe quindi non essere più attendibile. Questo sito non è responsabile per qualsiasi incomprensione o problema derivante dalla lettura del presente post.

Già da prima del viaggio a Tripoli ero in cerca di un buon obiettivo grandangolare ed oggi, al calduccio nel mio ufficio durante la pausa pranzo, ho ripreso la ricerca. Mi sono ubriacato di recensioni e di grafici MTF e poi  mi è venuto in mente che non tutti magari sanno cosa sono ed a cosa servono.

Mi son detto che magari è una buona “scusa” per riprendere a scrivere qualche fesseria sul blog che non siano cronache di guerra ;-)

Alla fine ancora non mi sono deciso su cosa acquistare ma questo è un’altro discorso, ovviamente si accettano consigli.

Tornando al significato di MTF, in due parole si tratta di uno strumento che ci permette di valutare le prestazioni di un’obiettivo e di capire (in sostanza) l’andamento della capacità dell’ottica di trasferire correttamente al sensore o pellicola i dettagli di una immagine.

La definizione esatta di MTF è “Modulation Transfer Function” (Funzione di Trasferimento della Modulazione).

Per creare questi grafici vengono utilizzate/fotografate delle immagini di prova contenenti delle serie di linee : da 10 linee per millimetro e da 30 linee per millimetro orientate in modo parallelo (sagittali) e perpendicolari (meridionali) alla diagonale del fotogramma.

Siccome oggi sono un po pigro per un’approfondimento maggiore e per capire meglio come leggere questi grafici MTF vi rimando a questo piccolo elenco di risorse scovate in rete:

http://www.chrysis.net/photo/photo_man/txt/mtf.htm

http://www.aristidetorrelli.it/Articoli/Capire%20MTF/CapireMTF.html

http://pegaphoto.com/2011/02/25/il-grafico-mtf/

http://www.kenrockwell.com/tech/mtf-it.htm

6 Replies to “Il Grafico MTF”

  1. @toshio: ad essere anche io sincero mi frega poco se ci sei rimasto male o meno. Se ho scritto quello che ho scritto è per dare modo a chi mi segue di approfondire l’argomento cosa che avresti fatto anche tu seguendo i link suggeriti. Comunque grazie del commento.

  2. ma ma ma… che articolo è?
    ci sono rimasto male. Pensavo di trovare finalmente un’esposizione completa e chiara e invece non fa niente che google non possa fare, meglio.

    Mi spiace, ma dovevo essere sincero.
    : (

  3. io uso un tokina 12/24 f4.
    costa la metà del Nikon, sono soddisfatto, ci lavoro addirittura. l’ho provato sul FF e a 18 mm non vignetta, cioè copre il formato.
    se acquistassi una FF potresti usarlo come un 18/24. Molto inciso, con una distorsione corregibile, ha un po’ di aberrazione cromatica, si corregge anche quella. non è che gli altri che costano il doppio ne hanno di meno.
    lo uso per gli ambienti delle gallerie e dei musei, per le riprese virtuali a 360°, sono soddisfatto. un buon compagno di lavoro relativamente economico in questo periodo di vacche magre.
    ciao.

  4. @Na2GuL: in effetti sul Tokina ho il fremo del formato dx … uff … anche io ho una dx ma in futuro conto di passare ad una full frame e spendere un sacco di soldi per poi non usarlo a pieno.
    Per il treppiede macro non so cosa dirti…io non faccio macro per cui non sono cosa consigliarti.

  5. Ubriacarti ti recensioni?
    E io che spendo sempre un capitale in birreria, a saperlo prima :p

    Scherzi a parte, io per i grandangoli scieglierei il tokina11-16.
    Le motivazioni sono:
    -prezzo inferiore al nikon
    -apertura 2.8
    -nitido piu’ del nikon.

    I lati negativi che potrai obiettare a cui ho gia’ dato una mia risposta:
    -E’ dx: Io HO una dx, se mai un domani conprero’ una fx potro’ usarlo tranquillamente a 15-16 mm senza vignettatura (a mo’ di fisso), oppure croppero’ (e quando avro’ io la fx ci saranno tanti megapixel in piu’ da poterlo fare)
    -Soffre di lens flare in controluce: e vabbe’, ho gia’ detto che costa meno (della meta’) del nikon?
    Purtroppo nell’usato si trova a prezzi ancora troppo alti, ma io ho pazienza.

    Ps
    A proposito di consigli per gli acquisti, hai consigli per un treppiede x utilizzo macro senza andare su teste micrometriche? Qualcuno mi dice che basterebbe un’ottima testa sferica, la cosa mi intrippa per la liberta’ di movimenti in tutti i campi fotografici, ma per la macro tengo paura.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.