5 suggerimenti per un ritratto da Scott Bourne

© 2011 by Adolfo Trinca

Un’altro post interessante di Scott Bourne preso da PhotoFocus, stavolta si parla di ritratti.

Sono consapevole dell’enorme pressione che c’è nel cercare di fare qualche cosa di NUOVO quando si parla di ritratti. La mia opinione è che sia più importante fare qualcosa di personale piuttosto che di nuovo, ma – dato che so che è un problema, ho un paio idee da condividere con voi oggi. Spero che queste idee facciano scattare qualche scintilla di creatività per le vostre future sessioni di ritratto. Provatele.

1. Fai il ritratto in un luogo che sia molto familiare ai soggetti, come la loro casa o il luogo di lavoro. Le persone tendono a bloccarsi in uno studio fotografico.  A casa o al lavoro, tendono ad essere più spontanei. Questo può essere un buon trucco per ottenere dei grandi scatti.

2. Pensa come se stessi scattando con una Hasselblad (ndr: beato te che ce l’hai!!!). Tanto tempo fa, feci il mio primo ritratto serio usando una Hassleblad 501C. Questa fotocamera ha un taglio (ndr: visione del soggetto) quadrato. So che è un concetto strano per per molti fotografi moderni, ma io so l’influenza positiva che la cosa può avere sui vostri scatti. Provate con una cornice quadrata. Chissà – potrebbe farvi scattare qualche idea.

3. Considerare oggetti di scena e costumi. Se stai lavorando con un noto musicista,forse una chitarra – in qualche parte del fotogramma – aiuterà voi e il soggetto a entrare nello spirito. Oppure, che ne dite di un costume divertente? La creatività nasce in molti luoghi. Siate sempre aperti alle influenze esterne.

4. Inquadrate stretto. Voglio dire davvero stretto. Inquadrate dettagli come gli occhi o addirittura le ciglia. Una prospettiva diversa a volte può essere molto interessante.

5. Usa le texture. Mi piace drappeggiare del tessuto sulla gente e poi fargli dei ritratti .Questa è una variazione sull’idea di usare un costume. A volte basta mettere la persona dietro ad un semplice tessuto e cambia tutto.

La creatività è una cosa sfuggente. Non si sa mai cosa potrebbe accenderla. Speriamo che una di queste idee possa farla scattare in voi.

Io mi permetto di suggerirvi di scattare tutte le settimane perché l’unico vero modo di far scattare il processo creativo è quello di tenerlo costantemente allenato. Ad ogni sessione imparerete qualche cosa o avrete una piccola intuizione che potrete esplorare successivamente.

E voi avete qualche suggerimento interessante da dividere con noi a proposito di ritratti?

E’ Natale ed abbiamo un sacco di luci a disposizione

Che ne direste di andare di sera/notte a fare qualche fotina in giro per la nostra città?

Volevo descrivervi io stesso qualche tecnica divertente ma ho trovato questo video su Adorama.tv, in inglese, che le mostra in maniera molto chiara.

Piove e siete convinti che non si possa fotografare?

Siete convinti che quando piove non si possano fare delle belle foto? Non avete idea di cosa possiate riprendere con questo tempaccio?

Be, date un’occhiata alle 25 immagini selezionate da lightstalking.com e delle quali vi do un’assaggio qui sotto dopo alcune selezionate da me fra i miei preferiti di Flickr.


photo © 2010 Καλημέρα KALIMERAmore info

photo © 2008 Rosie Hardymore info

Rain Drops

photo © 2008 Mikemore info(via: Wylio)

rain over street lights

photo © 2007 s marcumore info(via: Wylio)

singing in the rain

photo © 2005 Noyesmore info(via: Wylio)

Cycling in the rain #2

photo © 2004 Dave Gingrichmore info(via: Wylio)

Siete ancora della stessa opinione? Cercate su Flickr “rain” !

Scambiamoci i vestiti

Alla perenne ricerca di ispirazione mi sono imbattuto in questa bizzarra e divertentissima iniziativa di Hana Pesut sul suo sito.

In pratica ha fotografato una serie di coppie facendogli scambiare gli abiti in una sorte di prima e dopo, fantastico ^_^

All photographs were taken by Hana Pesut – All Rights Reserved

Chi si offre volontario per rifarlo?